Ti trovi in:

Opere, piani e progetti » PRG e varianti » "Variante 1-2019" al Piano Regolatore Generale - prima adozione

"Variante 1-2019" al Piano Regolatore Generale - prima adozione

Immagine decorativa

Si rende noto che, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 dd. 13/03/2019, è stata adottata in via preliminare, ai sensi e per gli effetti dell’art. 37, comma 3, della L.P. 4 agosto 2015, n. 15, la variante generale denominata “Variante 1-2019” al Piano Regolatore Generale del Comune di Campitello di Fassa.

La variante con la relativa documentazione e la deliberazione di adozione sono disponibili a libera visione del pubblico presso l’Ufficio Tecnico e sul sito internet del Comune di Campitello di Fassa per 60 giorni consecutivi.

Nel periodo di pubblicazione chiunque può presentare osservazioni sulla Variante nel pubblico interesse presso il Comune di Campitello di Fassa, in Strèda Dolomites 44, oppure tramite pec all’indirizzo comune@pec.comune.campitellodifassa.tn.it

Gli elaborati che compongono la variante sono i seguenti:

Il Piano Regolatore Generale del Comune di Campitello di Fassa vigente è costituito dalla II^ Variante generale approvata con deliberazione della Giunta Provinciale n. 155 dd. 30/01/2009. Durante il 2016 è stato attivato l’iter per la redazione della III^ Variante. In data 17/08/2016 sono stati pubblicati gli obiettivi che il comune intende perseguire, come disposto dall’art. 37, comma 1, della L.P. 15/2015, invitando gli interessati a presentare proposte di modifica allo strumento urbanistico comunale, non vincolanti e a fini meramente collaborativi.

Con delibera della Giunta comunale n. 96 dd. 15/10/2018 è stato affidato all’arch Remo Zulberti, on studio in P.zza Principale n.84 a Borgo Chiese (TN), l’incarico per la redazione della c.d. “III^ Variante” al Piano Regolatore Generale di Campitello di Fassa sulla scorta degli obiettivi sopra elencati.

Viste le molteplici variazioni programmate si è deciso di suddividere l’iter della variante III^ in due distinte fasi tecniche, di cui la presente costituisce la prima parte e viene denominata “Variante 1-2019”. Il progetto della successiva variante, denominata “Variante 2-2019”, verrà avviato solo successivamente alla adozione della Variante 1-2019.

In quest’ottica le proposte di modifica del Piano presentate dai privati , anche se prevenute a seguito della scadenza di trenta giorni legata al periodo di pubblicazione dell’avviso del 2016, verranno valutate da parte dell’amministrazione nell'ambito della redazione della “Variante 2-2019”, senza tuttavia presupporre alcun obbligo di motivazione rispetto all'eventuale accoglimento o esclusione delle stesse.

Questionario di gradimento
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam